MALTEMPO, MAXI TAMPONAMENTO SULLA A12

Il maltempo continua a provocare disagi e anche calamità. Una forte grandinata improvvisa sul tratto autostradale della A12 tra Deiva Marina e Carrodano ha provocato un maxi tamponamento che ha causato il ferimento di una ventina di persone, dieci dei quali sono stati ricoverati con codice giallo o verde negli ospedali della zona. L’autostrada è stata chiusa al traffico per circa due ore, adesso riaperta (Agg. Paolo Vites)

4 MARZO 2018, LA DATA DELLE ELEZIONI NAZIONALI

Si andrà a votare per il rinnovo del parlamento il 4 marzo 2018. Non c’è ancora l’annuncio ufficiale del presidente della Repubblica ma i partiti hanno trovato l’accordo e la data è stata consegnata al capo dello stato. La fine della legislatura viene anticipata anche se di poco ma resta una condizione precisa per l’ufficialità del giorno: che il capo del governo Gentiloni non si dimetta prima. Elezioni nazionali dunque il 4 marzo, con il rischio, data la legge elettorale, che anche questa volta non si riesca a formare una maggioranza di governo (Agg. Paolo Vites)

ESPLOSIONE IN UN IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE GAS IN AUSTRIA

Drammatico incidente in un impianto di distribuzione del gas sito in Austria, quello di Baumgarten an der March, un impianto di stoccaggio ubicato ai confini con la Slovacchia. L’impianto che di fatto è quello dove transita il gas russo diretto in Italia è un impianto abbastanza datato, ma rammodernato recentemente. Nell’esplosione è rimasto ucciso un operaio mentre una cinquantina sono stati feriti, alcuni in maniera grave. L’incidente le cui cause sono sconosciute ha causato l’interruzione della fornitura di gas verso l’Italia e ha spinto il ministero dello sviluppo economico a dichiarare lo stato di emergenza, relativamente alla fornitura di gas naturale.

SITUAZIONE DI EMERGENZA PER IL MALTEMPO

Le abbondanti precipitazioni stanno mettendo in ginocchio il nostro paese, con decine di situazioni di emergenza in tutta la penisola. La più grave è quella che in mattinata si è vissuta in Emilia Romagna, dove un’intera frazione del comune di Brescello è stata evacuata a causa dello straripamento di un torrente. Oltre mille le persone che aiutate dai soccorsi hanno dovuto lasciare la propria abitazione, immediata la creazione di un centro di accoglienza tramite l’arrivo di una tendopoli. Nelle operazioni impiegate centinaia di uomini, con gli elicotteri dei vigili del fuoco e della guardia di finanza che hanno sorvolato incessantemente la zona, allo scopo di prelevare persone ed animali rimasti intrappolati dalla furia delle acque. Anche al Sud situazione molto pesante, con i collegamenti marittimi quasi del tutto interrotti a causa del forte mare mosso, la situazione non migliorerà almeno fino a domani sera.

UCCISE PER LEGITTIMA DIFESA

Importante pronunciamento del tribunale di Milano il cui il gip Teresa De Pascale ha ordinato il non luogo a procedere a carico di Francesco Sicignano, un pensionato meneghino che nel 2015 si difesa da un ladro sparandogli ed uccidendolo. Il giudice ha deliberato che il pensionato agì nell’unico modo possibile, allo scopo di salvaguardare la sua incolumità e quella dei suoi cari. De Pascale nel provvedimento ha ordinato la restituzione della pistola e dei colpi non esplos,i e di fatto ha accolto la richiesta del pubblico ministero. Soddisfazione è stata espressa dai legali di Sicignano che pur esprimendo il dolore del pensionato per la morte del giovane, hanno sottolineato che il ladro era già all’interno dell’appartamento e pur non essendo armato si avvicinò in maniera minacciosa verso l’anziano proprietario di casa.

SALTA L’ABOLIZIONE DEI VITALIZI AI PARLAMENTARI

Non ammesso all’esame della camera l’emendamento che doveva portare al taglio dei vitalizi. Questo è quanto comunicato quest’oggi dal presidente della commissione Bilancio Francesco Boccia, senatore appartenente alla minoranza DEM del partito democratico. L’emendamento presentato dal Movimento cinque stelle mirava a portare la spinosa questione in aula, l’intenzione dei grillini era arrivare a una votazione, cosa che adesso allo stato dei fatti appare impossibile. Immediate le proteste dia alcune parti politiche, con lo stesso presidente del Senato Piero Grasso, che in aperto contrasto con il partito che lo ha eletto afferma che se esiste la volontà politica i vitalizi potrebbero essere tagliati, tramite l’emissione di un decreto.

NON C’È PACE A MILANO, SCOPPIA IL CASO DONNARUMMA

Non c’è pace nelle file rossonere; dopo il successo sul Bologna grazie alle due reti di Bonaventura, a preoccupare società e tifosi milanisti, arriva il caso Donnarumma. Il giovane portiere ha firmato il rinnovo del contratto nella scorsa estate dopo un lungo “tira e molla”, siglando un accordo di 5 anni con un compenso di 6 milioni a stagione. Nel contratto è presente anche una clausola rescissoria con un doppio valore: 40 milioni di euro se i rossoneri non disputeranno la Champions nella prossima stagione, oppure 75 in caso di qualificazione tra le prime 4. Secondo quanto riportano delle fonti di stampa, Raiola, procuratore del portiere rossonero, sta chiedendo l’annullamento del contratto in quanto viziato da pressioni morali nei confronti dello stesso Donnarumma. Raiola interpellato telefonicamente non ha voluto parlare del fatto, mentre Gattuso ha dichiarato di non essere preoccupato.

LA LAZIO PROTESTA PER LE DECISIONI DELL’ARBITRO NELLA PARTITA CON IL TORINO

Mentre la partita di Marassi tra Genoa e Lazio chiude la giornata di campionato, non si sono ancora spente le polemiche tra Lazio e vertici arbitrali, con Tare che ha dichiarato che la formazione del presidente Lotito è stata gravemente danneggiata. All’arbitro Giacomelli si imputano sia l’espulsione di Immobile, decretata con l’ausilio della VAR, che il mancato rigore per fallo di mano in area di un difensore granata. La Lazio aveva protestato anche in occasione del precedente incontro casalingo con la Fiorentina a causa dell’assegnazione nel finale di un rigore alla squadra viola, sempre con la VAR.

OGGI SI TORNA IN CAMPO PER LA COPPA ITALIA

Gli ottavi di finale della competizione continuano oggi con due partite, la prima delle quali, alle 17.30, vede opposte, al Franchi di Firenze, la Fiorentina e la Sampdoria. Dopo le ultime due prestazioni Pioli è più tranquillo, avendo visto una squadra che segue al meglio le sue indicazioni. In questa occasione ci sarà un po’ di turnover con il portiere Dragovski in porta e possibilità in avanti sia per Saponara che per Babacar, con l’ex Empoli che torna dopo l’infortunio e cerca la migliore condizione, mentre il centravanti senegalese va in cerca di una maggiore continuità. Dall’altra parte anche Giampaolo attua un turnover parziale, e cerca la brillantezza che è mancata in questo ultimo mese, quando ha vinto un solo incontro, nel turno precedente della Coppa Italia, pareggiando per 2 – 2 a Cagliari nell’ultimo turno di campionato.

AL VIA GLI EUROPEI DI NUOTO IN VASCA CORTA

Sarà Copenaghen a ospitare da domani l’edizione 2017 degli europei di nuoto in vasca corta, ai quali la nazionale italiana si presenta con 36 atleti, e con punte di diamante Federica Pellegrini nel settore femminile e Gregorio Paltrinieri in quello maschile. Per la Pellegrini niente gara sui 200 stile libero, ma gara sprint sui 100. Paltrinieri cerca la conferma del titolo sui 1500 metri conquistato nella scorsa edizione.

 

Fonte: [IlSussidiario]