“E’ un enorme piacere stamattina presentare la nostra squadra per i collegi uninominali. Qualche settimana fa ho fatto un appello pubblico chiedendo alle migliori risorse” del Paese “di farsi avanti. E’ un giorno di orgoglio e di felicità. Sono persone che hanno una storia professionale, sono eccellenze, siamo molto orgogliosi di poterle presentare. Il nostro obiettivo è dare all’Italia il gruppo parlamentare migliore che abbia mai avuto”. Così il leader del M5S, Luigi Di Maio, ha presentato al Tempio di Adriano i candidati 5 Stelle.

Il nostro è un gruppo di persone super competenti“: occorre “mettere nelle politiche pubbliche contemporaneamente testa e cuore. E queste persone incarnano questi due fattori. Vogliamo mettere le persone giuste al posto giusto. Altri hanno detto che fare le liste elettorali è stata un’esperienza devastante, per noi invece è stata un’esperienza entusiasmante” ha detto Di Maio. “Il nostro obiettivo – ha proseguito – è andare al governo con una squadra di persone che conoscono i problemi degli italiani”.

Si tratta di “professionisti, imprenditori, professori, campioni dello sport e del sociale, medici, rappresentanti di associazioni, militari, giornalisti, ricercatori. Il meglio dell’Italia” come ha scritto in un post pubblicato sul Blog delle Stelle. “Oggi inizia una nuova era“.

CANDIDATI – Faranno parte della squadra del M5S la dottoressa Maria Domenica Castellone, ricercatrice Cnr a Napoli, candidata al Senato nel collegio di Giugliano; Vincenzo Zoccano, presidente del Forum italiano sulla disabilità; il professore Mauro Coltorti, ordinario della facoltà di Scienze ambientali presso l’Università di Siena; la sociologa Cinzia Boniatti; la criminologa Paola Giannetakis, candidata alla Camera nel collegio di Perugia; il cardiochirurgo Gino Di Manici, candidato alla Camera nel collegio di Foligno; il presidente del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Roma, Mauro Vaglio.

E, ancora, l’ex campione olimpico di nuoto Domenico FioravantiSonia Santarelli, imprenditrice di Amatrice nel settore agro-alimentare; l’imprenditrice nel settore dell’hi-tech Laura PaxiaAlberto Cozzella, sostituto procuratore generale presso la Corte d’Appello di Roma; il cavalier Maurizio Cattoi, generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri; Emanuela Del Re, ricercatrice di scienze politiche presso l’Università Niccolò Cusano; Marco Montanari, osservatore presso l’Osce e consulente della Farnesina. In squadra anche il giornalista Primo Di Nicola.

E poi, Angelo Cirulli, “uno degli azzerati dal decreto salva-banche” ha detto Di Maio, che “sarà candidato nel primo municipio di Roma, contro il presidente del Consiglio Gentiloni”. In campo anche Ugo Grassi, docente ordinario di diritto civile presso l’Università Parthenope; il professore Rosario Calabrese, docente di diritto immobiliare comparato; l’avvocato Roberto Cataldi, noto per la rivista telematica da lui diretta; Marco Dall’Acqua, presidente mandamentale per Unindustria; Pino Masciari, imprenditore calabrese nel campo dell’edilizia e testimone di giustizia che da anni vive sotto scorta; l’ex ispettore capo di Polizia e della Dia Renato Scalia; l’attore Paolo Maria Veronica.

In squadra, inoltre, Salvatore Caiata, presidente del Potenza Calcio; la dottoressa Francesca Tizi, ricercatrice di Diritto processuale civile; il professor Pierpaolo Sileri, chirurgo e ricercatore a Tor Vergata; la dottoressa Patty L’Abbate, economista dell’ambiente; Daniela Tisi, direttrice della rete museale dei Sibillini; Marco Nardin, presidente dei giovani imprenditori di Confartigianato; Paolo Biancone, docente di Economia aziendale a Torino; l’archeologa Margherita Corrado. “Non sono presenti oggi – ha proseguito Di Maio – ma sono con noi la dottoressa Alessia D’Alessandro“, assistant del Management Board – Economic Council della Cdu in Germania; “Andrea Mura, velista di fama internazionale” e l’avvocato ed ex magistrato Ezio Roi.

Ancora, l’economista Lorenzo Fioramonti, professore ordinario di Economia Politica all’Università di Pretoria; l’imprenditore venticinquenne nel campo delle start-up Andrea Giarrizzo; l’ex atleta Felice Mariani, bronzo olimpionico nel judo; l’avvocato Paolo Mastandrea; il medico di Emergency Maurizio Angeloni; l’avvocato Daniele Piva, penalista del foro di Roma.

Inoltre, il giornalista Gianluigi ParagoneElio Lannutti, ex presidente Adusbef; l’avvocato Claudio Consolo; il carabiniere forestale Marco MoroniGianluca Rospi, dottore di ricerca in Fisica tecnica ambientale; la dottoressa Anna Laura Orrico, co-fondatrice di Talent Garden a Cosenza; Claudia Giacchetti, funzionario dell’Agenzia delle dogane che denunciò illeciti nella Pa; il generale di brigata Antonio Del MonacoFrancesco Urraro, presidente dell’ordine degli Avvocati di Nola; l’architetto Alberto Sasso; il capitano Gregorio De Falco; l’attore e insegnante di recitazione teatrale Nicola Acunzo.

Provate a chiamarci incompetenti dopo oggi“, ha dichiarato soddisfatto Di Maio durante la presentazione dei candidati.

AMMIRAGLIO VERI SI RITIRA – L’ammiraglio Rinaldo Veri, il primo degli otto candidati nei collegi uninominali presentati da Di Maio al Tempio di Adriano nella squadra del M5S, ha comunicato il suo ritiro. “A malincuore annuncio il ritiro della mia candidatura con il Movimento 5 stelle – ha dichiarato – La mia carica di consigliere comunale nel comune di Ortona con una lista civica è incompatibile con quella di candidato nelle liste del Movimento 5 stelle“.

“Non ero al corrente della regola prevista dal regolamento del M5S che impedisce a chi ha già una carica elettiva di potersi candidare – ha spiegato – e proprio per questo non avevo ritenuto necessario informare di questa mia carica il candidato premier Luigi Di Maio, al quale va il mio sincero ringraziamento”.

La candidatura al collegio uninominale gianicolense di Roma dell’ammiraglio Veri risulta già cancellata nella lista del Movimento resa nota oggi. Al suo posto, si legge nell’elenco scaricabile dal blog delle stelle, entra Carla Ruocco, deputata uscente e tra i nomi più votati alle parlamentarie grilline.

DI MAIO CORRE AD ACERRA – Luigi Di Maio correrà nel collegio uninominale di Acerra, mentre in quello di Casoria, a pochi chilometri di distanza, il M5S schiera il suo fedelissimo Vincenzo Spadafora, responsabile delle relazioni istituzionali del candidato premier e nel comitato elettorale del Movimento per le politiche.

I BIG – Spulciando gli elenchi del M5S sui collegi uninominali troviamo molti dei ‘big’ 5 Stelle, i volti emersi in questi 5 anni di legislatura: oltre a Di Maio, Roberto Fico correrà al collegio di Fuorigrotta, Danilo Toninelli a Lodi (stavolta per il Senato), Vito Crimi a Lumezzane, Nicola Morra a Cosenza, Paola Taverna a Roma, quartiere Tuscolano.

Tra i membri del direttorio non figura Carlo Sibilia, ex membro del direttorio voluto da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. Ci sono poi i parlamentari uscenti che rischiano di non essere rieletti perché sfavoriti dai risultati delle parlamentarie. Tra questi, Daniele Del Grosso, Giorgio Sorial, Emanuele Cozzolino, Andrea Cioffi, Andrea Colletti, Francesco D’Uva, Emanuele Scagliusi. In lista c’è anche Stefano Buffagni, da molti considerato l’uomo forte al Nord del Movimento e consigliere regionale uscente in Lombardia.

SFIDA DI MAIO-SGARBI – Sarà sfida diretta tra Luigi Di Maio e Vittorio Sgarbi nel collegio uninominale Campania 1-03 alla Camera, che comprende il comune di Pomigliano d’Arco (Napoli), città natale del leader politico del Movimento 5 Stelle.

FONTE[adnkronos]