Amazon.com, fondato da Jeff Bezos – l’attuale proprietario del Washington Post – è stato sorpreso a emettere circa 4.000 ordini di vendita di pesticidi illegali. L’EPA ha guidato l’inchiesta che ha rivelato che Amazon ha approfittato delle vendite di sostanze tossiche e mortali che minacciano direttamente la salute dei bambini. Nessuna accusa criminale è stata ancora intentata contro il gigante dell’e-commerce che rivende il veleno, ma Amazon è stata costretta a pagare $ 1,2 milioni all’EPA come parte dell’accordo.

In un annuncio del 15 febbraio 2018 , l’EPA descrive un’operazione che ha visto Amazon vendere pesticidi illegali in diverse occasioni, in chiara violazione della legge federale sugli insetticidi, sui fungicidi e sui rodenticidi. Dall’annuncio:

Alla fine del 2014, l’EPA ha iniziato a studiare le distribuzioni e le vendite di prodotti antiparassitari online attraverso diversi siti di vendita al dettaglio in internet, tra cui Amazon e venditori di terze parti che hanno utilizzato la piattaforma di marketing online di Amazon. Nel marzo 2015, l’EPA ha ispezionato uno stabilimento Amazon a Lexington, nel Kentucky, e gli ispettori nell’ufficio 10 della regione EPA hanno riscontrato con successo pesticidi illegali da Amazon.com. Nell’agosto 2015, l’EPA ha emesso un ordine di vendita, utilizzo o rimozione di FIFRA contro Amazon per vietare la vendita dei prodotti illegali di pesticidi che possono essere facilmente scambiati per il gesso a bordo nero o laterale, soprattutto da parte dei bambini.

Nel mese di gennaio 2016, l’EPA ha emesso un altro ordine di stop alla vendita  contro Amazon dopo aver scoperto che alcuni prodotti esca di insetticida non registrati o con marchio falso venivano offerti in vendita su Amazon.com. Dopo aver ricevuto gli ordini di stop alla vendita , Amazon ha immediatamente rimosso i prodotti dal mercato, vietato ai venditori stranieri di vendere pesticidi e ha collaborato con l’EPA durante la successiva indagine.

Bisogna tenere presente che qualsiasi altra azienda sorpresa a vendere pesticidi illegali probabilmente vedrebbe i suoi dirigenti arrestati e il suo materiale confiscato . Ma Amazon.com, con i suoi contratti di dati della CIA e la proprietà di Bezos dell’editore di propaganda di notizie false The Washington Post , è stato semplicemente chiamato a coprire i “costi amministrativi” dell’EPA.

“Amazon pagherà anche una sanzione amministrativa di $ 1,215.700 come parte dell’accordo di consenso e l’ordine finale stipulato da Amazon con l’ufficio della regione 10 dell’EPA a Seattle, Washington”, si legge nell’annuncio EPA.

In altre parole, Amazon  non è stato nemmeno costretto a rinunciare ai profitti che ha guadagnato vendendo i veleni illegali in tutta l’America. (Sempre di più, la relazione di Amazon con i legislatori statunitensi sta iniziando a sembrare la relazione di Monsanto con l’USDA corrotto …)

Amazon ha ripetutamente venduto pesticidi illegali che i bambini potrebbero facilmente scambiare per gesso o caramelle

Come parte del suo profitto derivante dalle vendite illecite di pesticidi, Amazon ha venduto prodotti illegali e altamente tossici che sembravano “giocattoli o persino caramelle”, riporta il Seattle Times . “Arrivando in una confezione luminosa, allegra e facilmente fruibile, i prodotti sembrano gessetti, giocattoli o persino caramelle. Ogni bambino potrebbe facilmente aprirli e giocarci … la tossicità dei prodotti illegali e il possibile ricorso ai bambini li rendono particolarmente pericolosi. ”

In un’epoca in cui bambini e adolescenti divorano di tutto , l’importanza di assicurarsi che i veleni tossici non siano commercializzati in imballaggi che attraggono bambini non può essere sottovalutata.

È chiaro dall’annuncio che Amazon ha completamente omesso di controllare i propri fornitori di prodotti , basandosi esclusivamente sulla “conformità” invece di limitare attivamente la vendita illegale di prodotti illegali sul mercato . Ora, Amazon sostiene che inizierà a imporre i suoi fornitori di smettere di vendere pesticidi illegali, ma non fa menzione di alcuno sforzo per costringerli effettivamente a conformarsi. “Secondo i termini dell’accordo, Amazon ha dichiarato che svilupperà un corso di formazione online sulle norme e le politiche sui pesticidi nel tentativo di ridurre il numero di pesticidi illegali disponibili attraverso il mercato online”, afferma il Seattle Times.

Qualcuno pensa che all’Health Ranger Store sarebbero stati cosi magnanimi se fossimo stati sorpresi a vendere sostanze chimiche tossiche e illegali che potrebbero essere mangiate dai bambini? È chiaro che Amazon gode di una “immunità” unica da parte dell’accusa che non sarebbe mai concessa a società di e-commerce più piccole. (Interessante, infatti, come Google, Facebook, YouTube e Amazon sembrano essere in grado di cavarsela con le frodi, la censura, la criminalità e il racket su tutto ciò che si può immaginare … e queste sono le stesse aziende i cui dipendenti orientati alla sinistra richiedono UGUAGLIANZA? )

 

FONTE[Naturalnews]