Più di 200 terremoti sono stati segnalati per aver colpito l’area intorno a Yellowstone tra l’8 e il 15 febbraio, secondo gli Stati Uniti Geological Survey (USGS). Questa alta frequenza di terremoti in un periodo così breve di tempo non ha precedenti, sollevando nuovi timori sulla stabilità della massa terrestre super vulcanica, che alcuni esperti ritengono stiano iniziando a mostrare i segni di un’eruzione potenzialmente imminente chiamata “la grande”.

ll Parco Nazionale di Yellowstone è una delle risorse naturali più apprezzate d’America: i suoi incredibili geyser, tra le altre caratteristiche mozzafiato, attirano milioni di visitatori nel parco ogni anno. Ma quello che molti potrebbero non rendersi conto è che Yellowstone è in realtà un “super” vulcano che un giorno subirà un’eruzione massiccia , a partire da ora, il terreno che lo circonda è stato una tempesta in termini di attività sismica.

L’area che vede la maggior parte delle attività si trova a circa otto miglia a nord-est di West Yellowstone, nel Montana, anche se molti di questi terremoti relativamente piccoli non si sono nemmeno rivelati sui sismografi ufficiali. Tuttavia, sono stati rilevati da altre apparecchiature di rilevamento, le cui notizie si sono rapidamente diffuse su Internet.

“Gli sciami tipicamente hanno due cause: lo spostamento alle principali placche tettoniche o movimenti di acqua, gas o magma sotto la superficie “, riporta LiveScience.com . “Come l’abbondanza di sorgenti calde e vasi di fango rivela, Yellowstone ha un sacco di liquidi e gas appena sotto la superficie del terreno. Yellowstone è anche in una regione che viene allungata e separata, secondo l’USGS “.

Uno sciame di terremoti ancora più grande si è verificato a Yellowstone la scorsa estate.
Questa non sarebbe la prima volta che Yellowstone ha iniziato a muoversi in una successione frequente e rapida. L’estate scorsa, a inizio giugno, uno sciame di terremoti ha colpito l’area di Yellowstone e non si è fermato fino a circa tre mesi dopo. Il numero di tremori di questo sciame ha superato i 2400 episodi, il che è persino più grande di questo sciame più recente.

Ma la gente non dovrebbe davvero preoccuparsi, secondo Michael Poland, lo scienziato in carica al Yellowstone Volcano Observatory di USGS a Vancouver, Washington. Mentre l’aumento dell’attività sismica è normalmente qualcosa su cui prestare attenzione, la Polonia vuole che il pubblico si senta a suo agio, suggerendo che questo non è indicativo di un imminente mega-terremoto.

“Questo è ciò che fa Yellowstone”, ha affermato. “Questo è Yellowstone che è Yellowstone. Sperimenta sciami tutto il tempo. “

Secondo il National Park Service (NPS), l’area di Yellowstone è colpita ogni anno da 1.000 a 3.000 terremoti, e questi si verificano spesso come sciami di cluster come quello che si è verificato di recente. Il più grande terremoto mai registrato finora è uno di magnitudo 7.3 che si è verificato nel 1959 a Hebgen Lake, un lago da pesca lungo 15 miglia, largo quattro miglia nel Montana.

“Questa particolare area, in particolare, è un focolaio di sismico, ‘”, aggiunge la Poland, tentando ulteriormente di diffondere il pensiero che Yellowstone è in ritardo per una massiccia eruzione di terremoto. “Una delle possibili spiegazioni sul perché questa zona è così brulicante è che l’intera crosta dell’area si sta ancora adattando al grande terremoto del 1959.”

Tuttavia, non si può dire con certezza cosa potrebbe accadere, in quanto Yellowstone è un paesaggio altamente imprevedibile in cui tutto è possibile. E anche se non c’è un mega-sisma in previsione, c’è sempre la possibilità di un altro terremoto di tipo Hebgen Lake che potrebbe colpire quell’area in qualsiasi momento, il che significa che le persone devono essere preparate.