Tiangong-1 in caduta libera: secondo gli ultimi aggiornamenti la stazione spaziale cinese sta precipitando verso la Terra. Il suo ingresso nell’atmosfera terrestre, per la precisione, è previsto fra il 30 marzo e il 6 aprile: nei giorni di Pasqua potrebbe anche capitare che qualche frammento della stazione raggiunga la Terra. Italia compresa, dato che i piccolissimi detriti che rimarranno intatti nell’impatto e raggiungeranno il nostro pianeta cadranno – senza alcun pericolo per noi – fra il 43° parallelo Nord e il 43° parallelo Sud, un’area che comprende parte dello stivale, da Firenze in giù. Ma come facciamo a sapere dove si trova Tiangong-1 e seguirla in tempo reale? Una possibilità è quella di collegarsi alla pagina Satview, che permette di monitorare e prevedere la posizione di satelliti e di altri corpi nello Spazio, tra cui i detriti – la cosiddetta spazzatura spaziale – e, per l’appunto, la stazione spaziale cinese.

Oltre ad alcune informazioni che riguardano Tiangong-1, come la data di lancio e lo stato attuale (ancora non rientrata), in una sorta di curriculum vitae, Satview fornisce anche un prospetto dei suoi spostamenti, passati e futuri.

I parametri di cui tiene conto sono la distanza dalla Terra, la velocità con cui viaggia e l’angolo azimutale, un angolo che quest’angolo misura, in gradi, l’inclinazione fra il piano passante per l’oggetto in questione e il piano che passa per il meridiano del luogo dell’osservazione e che contiene anche l’asse polare Nord-Su

Ma non è tutto. Sulla pagina di Satview, infatti, vi sono le anche previsioni dei futuri passaggi di Tiangong-1 per un arco temporale di 5 giorni. Dati che consentono di conoscere il punto preciso (in termini di coordinate, ovvero latitudine e longitudine) sulla superficie terrestre al di sopra del quale la stazione spaziale sta orbitando in un dato momento. Vengono indicate inoltre, la distanza, in chilometri, fra l’osservatore e Tiangong-1, l’angolo azimutale citato, l’altezza della stazione sopra la linea dell’orizzonte (anche questa misurata in gradi) e altre informazioni, come se la stazione sia illuminata o meno dal Sole durante il suo passaggio. Per fare un esempio: il 23 marzo dalle 10:41 alle 10:47 Tiangong-1 passerà sopra l’Italia, secondo le previsioni, attraversandola circa all’altezza di Napoli, sarà illuminata dal Sole ed avrà un’altezza dalla superficie intorno ai 228 chilometri.

 

FONTE[wired]