Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha fatto il suo primo viaggio all’estero da quando ha assunto il potere nel 2011, incontrando il presidente cinese Xi Jinping a Pechino e discutendo sull’abbandono delle armi nucleari del paese, secondo i media statali cinesi.

Kim, che ha fatto il viaggio di sorpresa nella capitale cinese su richiesta di Pechino, ha detto di sentirsi in dovere di informare personalmente il presidente Xi dei rapidi sviluppi diplomatici nella penisola coreana nelle ultime settimane.
La visita rappresenta uno sbalorditivo cambiamento per Kim, che sembra essersi modellato come leader nella ricerca di una soluzione pacifica alla crisi nella penisola coreana. È in netto contrasto la sua figura del 2017, quando Kim ha supervisionato una serie di test missilistici e nucleari che hanno attirato l’ira della comunità internazionale.
Il viaggio di Kim è stato il primo di tre potenziali incontri con alcuni dei leader più potenti del mondo.
Il leader nordcoreano è in procinto di partecipare a un summit con il presidente della Corea del Sud Moon Jae – nel mese prossimo, e in seguito incontrerà il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in quello che sarebbe un primo incontro storico tra un presidente degli Stati Uniti e un leader nordcoreano.
Trump ha tweettato mercoledì che Xi gli ha detto che il suo incontro con Kim è andato “molto bene”.
Il presidente degli Stati Uniti ha aggiunto di essere ottimista: Kim “farà ciò che è giusto per il suo popolo e per l’umanità.” Attendo con ansia il nostro incontro! “
Gli analisti hanno detto che la visita è stata di cortesia mirata a rafforzare i legami di Pyongyang con la Cina, un alleato tradizionale e un importante partner commerciale. I leader dei due paesi non si sono incontrati dal 2011, anno in cui i rapporti si inasprirono a causa dei continui test nucleari del leader nordcoreano.
Kim ha chiesto una “nuova era” nelle relazioni bilaterali in una lettera a Xi pubblicata dalla Korean Central News Agency (KCNA), che ha anche riferito che Xi aveva accettato un invito a visitare la Corea del Nord “in un momento opportuno”. L’accettazione dell’invito non è stata riportata dai media statali cinesi, anche se Xinhua ha detto che Xi si terrebbe in contatto frequente, che potrebbe includere lo scambio di visite.