È purtroppo destinato ad aggravarsi ulteriormente, stando a quanto riferito nell’ultima ora da fonti vicine ai soccorritori sul posto e anche dal portavoce della Protezione Civile, il numero delle vittime susseguente al crollo del ponte Morandi sulla A10 a Genova. Al momento sarebbero 20 le vittime accertate (tra cui anche un bambino), mentre si parla di circa 13 feriti e di una decina di dispersi che gli uomini sul posto stanno cercando ancora: tuttavia, si tratta di cifre destinate ad essere aggiornate di ora in ora dato che i soccorritori hanno trovato diverse decine di mezzi schiacciati sotto le macerie del ponte Morandi, all’interno delle quali vi sarebbero ancora persone incastrate nelle lamiere, mentre si teme soprattutto per la sorte dei conducenti di quei mezzi, alcuni pesanti, finiti nel sottostante torrente Polcevera a seguito del crollo repentino della struttura avvenuta in tarda mattinatoo (agg. di R. G. Flore). Arrivano aggiornamenti circa il viadotto Morandi crollato questa mattina sull’autostrada A10, all’altezza di Genova. Il viceministro delle infrastrutture, Rixi, ha spiegato che dovrebbero esservi almeno 7 persone morte, con 20 veicoli coinvolti. Inoltre, lo stesso esponente politico ha sottolineato come il ponte avesse già segnalato dei problemi nel recente passato. Sulla questione è intervenuto anche Toninelli, che ha parlato di immagine tragedia, «Sto seguendo con la massima apprensione ciò che è accaduto a Genova – le sue parole scritte in un tweet dedicato – siamo in stretto contatto con Autostrade e stiamo andando sul luogo con il viceministro, Edoardo Rixi. La mia totale vicinanza in queste ore alla città». Fra i pericoli si teme anche una fuga di gas, visto che il ponte sarebbe crollato sulla strada sottostante, travolgendo con il proprio peso tutto ciò che ha trovato. Un vero e proprio disastro quanto verificatosi pochi minuti fa sull’autostrada A10 all’altezza di Genova, il capoluogo della Liguria. Il noto viadotto autostradale Morandi, è crollato su se stesso, subendo un cedimento strutturale. Sulla zona sta imperversando un violento temporale, ma tale causa non giustifica la caduta del viadotto. Vigili del fuoco, autoambulanze e forze dell’ordine sono accorse in massa sul posto, e bisogna capire se vi siano delle auto coinvolte, e di conseguenza dei feriti o addirittura dei morti. Le immagini che giungono da Genova sono impressionanti, con il ponte che non esiste più, sgretolatosi su se stesso. Rimaniamo in attesa di ulteriori aggiornamenti che dovrebbero arrivare nei prossimi minuti.

 

Fonte:[ilsussidiario]