Un’incontro che rischia di far spaventare l’Europa e rende ancora più tesi i rapporti tra gli alleati di governo. Questo di fatto è il summit che si è tenuto oggi tra Viktor Orban e Matteo Salvini, con i due leader ultra nazionalisti che si sono ritrovare a discutere di come deve essere interpretata la destra nel prossimo futuro. Al centro dell’incontro il tema dell’immigrazione clandestina con Orban che afferma che Salvini è il suo “mito”, di contro il leader del Carroccio si ritiene fortunato di avere avuto la possibilità di difendere i confini del suo amato paese. L’incontro giunge però all’indomani della “querelle Diciotti”, con il paese di Orban che ha rifiutato il ricollocamento dei clandestini che dovevano trovare un paese ospite, prima di sbarcare dalla imbarcazione della Guardia Costiera.

Aperta un’istruttoria contro Sky e Dazn
Il Garante della Concorrenza e dei consumatori ha reso noto di aver aperto un istruttoria sul comportamento di Sky e Danz relativamente alla messa in onda delle prime due partite del campionato italiano di Serie A. L’inchiesta prende avvio dai tanti esposti giunti in questi giorni dalle associazioni di consumatori, che accusavano le due emittenti di aver operato una sorta di pubblicità ingannevole. Tutto nasce dalla qualità del segnale, segnale che nella maggior parte dei casi, anche in caso di presenza di fibra veloce, arriva spezzettato e con le immagini totalmente sgranate. Sky viene invece indagata per aver fornito il pacchetto della Serie A allo stesso prezzo dello scorso anno, con la differenza sostanziale che gli abbonati possono vedere meno partite.

Renzo Piano dona un’idea di ponte
Arriva anche la donazione di un progetto di ponte, progetto che dovrebbe essere la base per la ricostruzione del Ponte Morandi a Genova. Il grande architetto pluripremiato in tutto il mondo chiede all’esecutivo di fare presto, allo stesso tempo però chiede di evitare la fretta da sempre sinonimo di cattive soluzioni. Per Piano è un orgoglio essere coinvolto nel processo decisionale per la rinascita della città ligure, un coinvolgimento ancor più pregnante stante il suo ruolo di senatore a vita. Intanto continua la polemica su chi materialmente debba pensare alla ricostruzione del viadotto, per il governatore di Genova ad occuparsene dovrebbe essere la società concessionaria, pensiero diverso per Di Maio, con il vice premier che punta in maniera convinta per affidare i lavori a Finincantieri.

Arriva il primo contratto collettivo per i lavoratori Ryanair
Un contratto storico se non altro per la ritrosia con la quale il maggiore vettore europeo Low Cost aveva sempre avuto sulle questioni sindacali. Oggi è stato firmato infatti il primo contratto collettivo tra il leader di Ryanair e l’Anpac, una sigla sindacale che raccoglie la maggior parte dei piloti del vettore irlandese. Il contratto non solo accetta l’ordinamento italiano per quanto riguarda il trattamento di fine rapporto, ma introduce un fondo dal quale i lavoratori potranno attingere in caso di maternità o paternità. Soddisfazione è stata espressa dalla maggior parte dei piloti che sottolineano come l’accordo sia un qualcosa di storico a livello europeo.

Giornata di vigilia per l’Atalanta
L’Atalanta vive una giornata di vigilia in vista del ritorno dei preliminari di Europa League che andranno in scena domani sera. Alle 18.30 si giocherà infatti un Copenaghen-Atalanta decisivo per il futuro della Dea nella seconda competizione europea. All’andata una settimana fa i nerazzurri non sono andati oltre il risultato di 0-0 e ora hanno bisogno di un pareggio con almeno un gol per passare il turno. Sarà importante cercare di capire quale sarà anche lo stato di forma dei calciatori dopo che Gian Piero Gasperini ha deciso di far ruotare molto la squadra nell’impegno di campionato contro la Roma di lunedì scorso. Una partita pareggiata 3-3 nella quale era riuscita addirittura ad andare due reti sopra in vantaggio.

 

Fonte:[ilsussidiario]