Bolzano – Elezioni in Trentino-Alto Adige, si sono chiuse alle 5 del mattino le operazioni di scrutinio per la privincia di Bolzano, mentre lo spoglio dei voti in Trentino è iniziato alle 7 di stamattina. In Alto Adige vola la Lega, cala l’Svp (che resta, comunque, il primo partito), sorprende il Team Kollensperger , male il Pd, nessun seggio per Forza Italia. Ecco i risultati: l’Svp è al 41,9% – in calo, ma tiene – al secondo posto si piazza il Team Kollensperger (esponente ex grillino), con un inaspettato 15,2%, benissimo la Lega, che conquista il terzo posto con un 11,1% e diventa il primo partito a Bolzano città. Poi la cavalcata dei ‘piccoli’: Verdi-Gr ne-Verc (6,8%), Freiheiltichen (6,2%), S d-Tiroler Freiheit (6,0%), Partito Democratico (3,8%), Movimento 5 Stelle (2,4%), L’Alto Adige nel cuore – Fratelli d’Italia Uniti (1,7%), B rgerunion f r S dtirol (1,3%), Noi per l’Alto Adige – F r S dtirol (1,2%), Forza Italia (1%), CasaPound Italia (0,9%) e Vereinte Linke – Sinistra Unita (0,6%). Il calcolo per l’attribuzione dei mandati nel Consiglio provinciale 2018-23 prevede 9 partiti rappresentati in Consiglio e questa assegnazione ufficiosa: alla SVP 15 seggi, al Team Kollensperger 6, alla Lega Nord 4, ai Verdi 3, ai Freiheitlichen 2, a S d-Tiroler Freiheit 2 e infine 1 ciascuno a L’Alto Adige nel cuore – Fratelli d’Italia uniti, al Partito Democratico e al Movimento 5 Stelle. SALVINI ESULTA – Già ieri sera, con un post social, il vicepremier leghista Matteo Salvini esultava per il successo ottenuto. E oggi insiste, commentando: “I voti veri, i cittadini, gli Italiani, non ascoltano professoroni, giornaloni, criticoni e burocrati europei, ma chiedono alla Lega di andare avanti con forza”. SVP SODDISFATTO – “Queste elezioni sono motivo di soddisfazione per l’Svp che ha ottenuto un buon risultato del 41,9%. Ma dobbiamo anche dire che abbiamo avuto delle perdite dei consensi soprattutto nelle aree urbane. Ora dobbiamo analizzare tutto all’interno del partito”, commentano il segretario politico Philipp Achammer e il presidente della Giunta Arno Kompatscher. Kompatscher, che ha ottenuto 68.210 preferenze, ha ricordato che “una manciata di voti ci è costata il 16esimo seggio. Dobbiamo ancora aspettare il risultato definitivo ufficiale”, ha detto. Per Achammer, che ha ottenuto 33.288 preferenze, “pesa molto la perdita di due seggi”. E il futuro? “Ora parleremo con tutti i partiti. Abbiamo un mandato forte, abbiamo preso quasi tre volte i voti del secondo partito, poi vedremo con chi possiamo fare il governo. È incontestabile che la Lega ha avuto un consenso forte, ma è ancora presto per parlare di possibile alleanze. Ci saranno poche altre opzioni, ma prima parleremo con tutti”, dicono Achammer e Kompatscher.

 

Fonte:[quotidiano]